Vai al contenuto

Come togliere barriere e impedimenti per una casa a prova di anziano: montascale e altri rimedi

  • di

Quando in casa ci sono delle persone anziane con difficoltà motorie, per facilitare i movimenti e garantire sicurezza negli spostamenti, soprattutto per raggiungere i piani alti o l’ingresso, è fondamentale adattare l’abitazione eliminando le barriere architettoniche.
Ci sono diverse soluzioni per togliere le barriere architettoniche e gli impedimenti che hanno anche costi accessibili e l’opportunità di scontistiche collegate ai bonus casa o alle agevolazioni IVA per persone con disabilità.
Prima di stravolgere però l’ambiente eliminando mobili o elementi architettonici, installando montascale o rivolgendosi a ditte specializzate per avviare un progetto di ristrutturazione, è importante condividere le proprie idee con la persona anziana e capire quali sono le reali e personali esigenze di quest’ultima.
Ecco alcuni consigli per una casa a prova di anziano.

Scelta dell’abitazione
Il principale ostacolo per una persona con problemi motori è rappresentato dalle scale, che sono una vera e propria barriera architettonica. Se nell’appartamento in cui risiede ci sono le scale, la prima valutazione da fare insieme è quella di pensare di trovare una casa a piano terra e su un unico livello o di aggiungere un ausilio per il trasporto ai piani, come un impianto di elevazione.
Se l’installazione di un ascensore risulta troppo dispendiosa e invasiva, si possono valutare molteplici alternative. Sono molte ad esempio le aziende che propongono diversi modelli di montascale a Roma o nel Lazio, con soluzioni per ogni tipo di scala o impedimento architettonico. I montascale sono molto efficienti perché si installano senza intervenire con adattamenti edilizi, si utilizzano in maniera autonoma e, per renderli meno ingombranti, si possono anche richiudere.

Predisposizione degli spazi
Dopo aver deciso il tipo di abitazione, è essenziale creare per la persona anziana degli spazi confortevoli, con la disposizione di mobili accurata, presenza di elementi che suscitano emozioni positive, come foto ricordo e oggetti cari, e attenzione agli elementi d’arredo, come le porte.
Se l’anziano si muove in sedia a rotelle, infatti, è fondamentale verificare la larghezza delle porte e scegliere i modelli più adatti per garantire lo spostamento. Ci sono inoltre modelli di porte che permettono aperture facilitate proprio per consentire il passaggio degli ausili alla mobilità.
Un ambiente da attenzionare in maniera particolare per l’anziano è il bagno, che non solo deve avere gli spazi per la movimentazione della sedia a rotelle, ma ha bisogno di sanitari predisposti per persone con disabilità o difficoltà motorie. Se la casa necessita di lavori di adattamento, c’è il bonus barriere architettoniche prorogato fino al 2025 che permette di avere uno sconto del 75% sulla realizzazione di impianti e di opere volte all’eliminazione delle barriere architettoniche, tra i quali rientrano anche i lavori per l’adeguamento del bagno e dei sanitari.
Per consentire infine un riposo piacevole, è importante assicurarsi che il letto sia comodo e in sicurezza. Solitamente ai letti vengono aggiunte delle sponde e degli ausili per evitare che l’anziano possa cadere e ferirsi. Da valutare, poi, l’acquisto di un letto ad hoc con sistema elettrico di automazione, per facilitare l’anziano nei movimenti di salita e discesa e rendere confortevole il tempo trascorso in camera.

Installare dispositivi di emergenza
Per la sicurezza dell’anziano in caso di emergenza, si consiglia l’installazione di sistemi di sicurezza in ogni ambiente della casa, di facile accessibilità e collegati direttamente con le strutture di pronto intervento. Oltre ai dispositivi in casa, c’è anche la possibilità di acquistare degli smartphone con alcuni servizi proprio per gli anziani, con l’obiettivo di consentire loro di chiamare immediatamente i propri cari o i servizi di soccorso.

Infine, gli impianti in grado di inviare il segnale di aiuto spingendo semplicemente un tasto collegato ad una catenella da portare al collo, permette di rendere immediata la richiesta d’aiuto.

Prevedere lavori di ristrutturazione

Se la casa in cui abita l’anziano presenta troppe barriere architettoniche, valutare di ricorrere a dei lavori di ristrutturazione per rendere l’abitazione più agevole può essere una buona idea.

Sfruttando i bonus casa attualmente in vigore, sarà possibile rendere l’immobile più sicuro e spazioso. Si può pensare, ad esempio, di acquistare e installare una nuova cucina con pensili, piano di lavoro e piano cottura più bassi, in modo che l’anziano in sedia a rotelle possa essere autonomo in tutte le attività di vita quotidiana. Idem per i sanitari.

Se necessario, meglio abbattere muri e prevedere una stanza unica che includa salotto e cucina, in modo da rendere più facili gli spostamenti da una stanza all’altra.

Se l’anziano vive in casa con la famiglia può essere una buona occasione per modernizzare la propria casa con un occhio alla sicurezza.

Aggiornare la pavimentazione

Un’abitazione pensata per gli anziani deve essere caratterizzata da una pavimentazione anti-scivolo e da luci di cortesia, utili per favorire l’orientamento anche durante le ore notturne.

La luminosità degli spazi risulta fondamentale: poiché gli anziani possono avere difficoltà nella visione, è cruciale ridurre il rischio di incidenti domestici.

Pertanto, specialmente nelle aree di ingresso, corridoio e scale, è essenziale installare sistemi di illuminazione efficaci che possano garantire la sicurezza degli anziani e prevenire situazioni spiacevoli.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.