Vai al contenuto

Come togliere e risolvere dubbi sull’università: consigli per informarsi al meglio

  • di

Iscriversi all’università è un passaggio che richiede molto impegno, soprattutto per capire bene se l’ateneo fa per te, se ci sono i servizi che stai cercando e se il piano di studi è in linea con i tuoi obiettivi formativi. L’Italia, in quanto a numero di laureati è purtroppo penultima in Europa e, anche attraverso una rete più efficiente di promozione e informazione, dovrebbe raggiungere sempre più persone per far crescere la popolazione di laureati. Secondo i dati del MUR nell’anno accademico 2022-2023 c’è stato unaumento di immatricolazioni con 7mila iscritti in più rispetto all’anno precedente, ma c’è bisogno di numeri più elevati per competere con l’Europa e per avere a disposizione le competenze più richieste sul mercato. Se stai pensando di frequentare l’università, ma non sai da dove partire, questo articolo ti indica come togliere e risolvere i dubbi sull’università, con consigli utili per informarti al meglio e procedere con maggiore sicurezza verso il percorso accademico.

Contattare gli uffici

Il primo passaggio da fare per avere tutte le informazioni di tipo pratico e burocratico, soprattutto le scadenze, è quello di contattare gli uffici dell’ateneo, come la segreteria o i tutor. Sono disponibili di solito sia via mail sia telefonicamente. Gli atenei più avanzati mettono a disposizione anche sistemi più immediati e tecnologici come i canali whatsapp e le chat di assistenza.In questo modo potrai avere a disposizione tutte le date entro cui presentare domanda e le informazioni su documenti e requisiti per ottenere anche le agevolazioni fiscali.

Reperire informazioni online

Per avere già un’idea di come funziona l’università e di quali sono i piani di studio, la rete è una risorsa preziosa. Tutti gli atenei ormai sono dotati di siti Internet molto accurati, con pagine specifiche per facoltà e per ogni percorso, dal corso di laurea fino ai master. Per fare un esempio, consultare la pagina sul master sull’infermieristica forense fornisce tutte le indicazioni sugli esami da sostenere, e su eventuali tirocini e tutte le informazioni sugli obiettivi del corso e gli sbocchi lavorativi. Allo stesso tempo la pagina dedicata a un corso di laurea in lettere o in economia descriverà anche tutte le caratteristiche della laurea triennale o specialistica, a seconda dei casi. Questo accade per ogni percorso. Sempre più spesso accade che il percorso triennale o magistrale si componga di una serie di esami fissi affiancati ad altri a scelta libera dello studente. Può essere buona prassi informarsi in maniera preliminare riguardo a questi ultimi, perché potrebbero fornire crediti utili al fine di un percorso post laurea. Ad esempio, se la strada prescelta è quella dell’insegnamento, avere crediti in determinati ambiti può garantire l’accesso al concorso per la cattedra di letteratura piuttosto che di storia o filosofia. Si tratta di aspetti importanti da tenere in considerazione, soprattutto contando che un’eventuale aggiunta di crediti a fine del percorso formativo richiede un pagamento in denaro molto più oneroso rispetto a quello standard durante il percorso universitario canonico.

Il web però può essere utile anche per reperire informazioni pratiche, come ad esempio i costi degli affitti, gli importi delle borse di studio, e per avere un’idea della vita universitaria. Il consiglio è quindi quello di consultare pagine social, gruppi Facebook o blog che parlano di temi che riguardano l’università in cui vorresti laurearti. Tutti questi strumenti rappresentano uno bello spaccato sul contesto in cui andrai a vivere e possono fornire informazioni importanti per eliminare dubbi su alcuni aspetti della vita universitaria.

Un discorso a parte merita però la questione alloggi. In Italia sono ancora numericamente poco presenti gli studentati in grado di garantire un posto letto agli studenti a prezzo calmierato rispetto a quello presente sul mercato. Si tratta di un tema in cui la penisola, senza distinzione geografica, appare drammaticamente in ritardo rispetto ad altre realtà europee che, pur condividendo il tema del caro-affitti generalizzato, offrono agli studenti la possibilità di accedere agli studentati, dislocati in varie aree del contesto urbano e non per forza nei pressi del centro universitario.

Programmare una visita nella sede universitaria

Prima di completare l’iscrizione, il consiglio è di riservarsi almeno una giornata per visitare di persona la città e la facoltà. In questo modo potrai non solo capire a primo impatto che effetti ti fa il luogo, ma avrai anche la possibilità di vedere in anticipo i luoghi che frequenterai e magari conoscere studenti e studentesse che sono già lì e che possono fornirti opinioni sull’università e sulla città. Osservare con i tuoi occhi è sicuramente l’azione migliore ce puoi fare per prendere confidenza con un’esperienza che cambierà sicuramente la vita. Non sempre la città universitaria scelta piace al primo impatto: questo può essere normale considerando che in arco di tempo molto breve si cambia totalmente la quotidianità e quelle che erano le abitudini consolidate fino a quel momento. Molto spesso però non mancano le occasioni per conoscere nuove persone e, di conseguenza, scoprire nuovi posti.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.