Come togliere gli aloni dai vetri

Impronte di mani, polvere e sporcizia varia contribuiscono a formare gli aloni sui vetri.

Spesso non basta munirsi di tanta pazienza e olio di gomito, infatti, appena si finisce di pulire in men che non si dica eccoli spuntare di nuovo, un incubo!

Che sia una finestra di un’abitazione o la vetrina di un negozio vediamo quali sono le tecniche più utilizzate per rimuovere queste fastidiose macchie.

Si consiglia di pulire i vetri una volta al mese, possibilmente, in giornate poco soleggiate cosicché i raggi non riflettano riducendo la visibilità.

Il primo passo da seguire è quello di spolverare la struttura degli infissi per eliminare ogni traccia di polvere e poi passare un panno umido, dopodiché si può procedere con la fase del lavaggio.

Strofinare la superficie con movimenti circolari dall’alto verso il basso. Ripetere il passaggio con una pezza asciutta o con dei fogli di giornale per asciugare e rimuovere lo sporco rimasto.

La carta di giornale contiene un inchiostro che aiuta a rimuovere gli aloni. Altrimenti optate per una pezza asciutta facendo una lieve pressione.

A seconda del materiale in cui è composta la struttura è opportuno procedere in modo diverso per non rovinarla.

Vediamo le diverse categorie:

  • PVC
  • legno
  • alluminio

Infissi in PVC

Sicuramente il PVC è il materiale più facile da curare. Per pulirlo utilizzate uno sgrassatore leggero o un po’ di detersivo per i piatti diluito in acqua tiepida. Se il PVC si è opacizzato si può utilizzare una soluzione composta da 1 litro d’acqua, 3 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo cucchiaio di detersivo per i piatti. Lasciare agire per un’ora e sciacquare. Gli infissi torneranno a splendere dopo l’applicazione.

Infissi in legno

Per gli infissi in legno occorre:

  • sapone di marsiglia,
  • acqua calda,
  • un panno ben strizzato.

La pezza deve essere solo umida perchè si corre il rischio di rovinare il legno se, questo, assorbe molta acqua.

Infissi in alluminio

Per questo materiale occorre una spugna in micro-fibra imbevuta di acqua calda e qualche goccia di sapone per i piatti. Per pulire le cerniere procuratevi uno spazzolino da denti in modo da arrivare fino alle fessure più strette.

Ricette fai da te per pulire gli aloni sui vetri

Molti detersivi si depositano sulla superficie creando degli strati che vanno a opacizzare e, di conseguenza, a creare aloni sui vetri.

Esistono delle sostanze che potete preparare in casa per effettuare la pulizia:

  • acqua e aceto: diluire 100 ml di aceto in mezzo litro di acqua calda, mettere il composto in uno spruzzino e vaporizzare sul vetro;
  • acqua e sapone: mescolare un cucchiaio di sapone liquido o detersivo per piatti in acqua calda, poi sciacquare bene.