Come togliere la carta da parati?

Togliere la carta da parati può essere un’operazione più o meno semplice a seconda del tipo di carta da parati e del tipo di collante che è stato utilizzato per fissarla.

La carta da parati nelle case moderne risulterà facilmente removibile.

Nelle case di costruzione meno recente veniva fissata per durare quanto l’edificio e pertanto la sua rimozione risulterà più difficoltosa.

Rimuovere la carta da parati: tecnica base

Tutto quello che serve per togliere la carta da parati è acqua bollente, un pennello piatto da imbianchino, una spatola metallica.

L’acqua dovrà essere davvero molto calda in maniera da sciogliere rapidamente il collante utilizzato per fissare la carta al muro.

L’alternativa più efficace all’acqua bollente è il vapore che si genera con un classico pulitore e che andrà spruzzato direttamente sulla parete dopo averla leggermente carteggiata con una carta vetro a grana media.

Si parte con l’inumidire una zona marginale della parete, cioè un angolo di essa.

Una volta inumidita abbondantemente la zona e dopo aver aspettato qualche minuto, si dovrà infilare la spatola al di sotto della carta da parati afferrarne un lembo e tirarla via.

Si dovrà essere molto accorti per evitare di strappare la carta nel momento in cui la si solleva.

Rimuovere carta da parati di diversi tipi di parete

Come già accennato, esistono diversi tipi di carta da parati così come diversi collanti che le tengono adese alla parete.

La pareti stesse possono essere di diverso tipo e pertanto si dovrà prestare parecchia attenzione alla natura della parete che si andrà a trattare.

Una parete in mattoni potrà essere trattata tranquillamente con grandi quantità d’acqua senza che correre il rischio di intaccarne la solidità strutturale.

Togliere carta da parati da una parete in cartongesso è invece una questione molto più delicata, che richiede grande attenzione alla quantità d’acqua utilizzata.

Bagnare eccessivamente il muro potrebbe infatti deformarlo o danneggiarlo. In questo caso è sempre preferibile utilizzare il vapore acqueo invece dell’acqua bollente.

Utilizzare solventi per togliere la carta da parati

Il solvente per togliere la carta da parati è necessario soltanto nel raro caso in cui la carta sia fissata alla parete con un collante che non sia idrosolubile.

L’evoluzione tecnica del settore ha condotto a un utilizzo sempre più limitato di collanti di questo tipo proprio a causa della difficile rimozione di essi.

Ne consegue che solo per rimuovere carta da parati tradizionale sarà necessario affidarsi a solventi di tipo chimico, che si acquistano nei negozi specializzati o in quelli dedicati al fai da te.

Quanto costa togliere la carta da parati?

Se le stanze da cui rimuovere la carta da parati sono numerose o molto grandi è consigliabile evitare il fai da te e rivolgersi a professionisti.

Il prezzo al metro quadro, viene influenzato dal tipo di carta da rimuovere, dalle condizioni del muro e dagli eventuali interventi.

Il prezzo di base sale notevolmente se sono necessari solventi particolari per rimuovere la carta o se quest’ultima è in pessime condizioni dovute all’età.

A volta può capitare di avere dei residui di muffa sulle pareti più esposte all’umidità.

In tal caso di consigliamo di leggere il nostro articolo su come togliere la muffa dai muri. LEGGI ORA