Come togliere l’acqua dalle orecchie

Come togliere l’acqua dalle orecchie.

Qualche giorno dopo aver nuotato, le tue orecchie potrebbero essere ancora piene d’acqua. Il primo passo è quello di dirigersi verso il lavandino e accendere un po’ di acqua di rubinetto fredda corrente in modo che possa defluire più velocemente che se lasciassi che la gravità faccia il suo lavoro lasciandola scorrere naturalmente dall’interno del tuo canale uditivo!

come togliere l'acqua dalle orecchie

Un fenomeno comune quando si nuota in mare oppure durante il bagno o la doccia. Di solito il fastidio passa subito ma altre volte l’acqua sembra intrappolata nelle orecchie. Talvolta può causare dolore e complicazioni come l’infiammazione.

Il canale uditivo è un tubo che attraversa l’orecchio esterno e lo collega al cranio. L’acqua può rimanere intrappolata in quest’area che causa dolore e disagio se non viene rilasciata naturalmente o rimossa chirurgicamente abbastanza velocemente.
Un accumulo di liquido a causa di un’infezione può creare pressione sui nervi vicini causando infiammazione così come altre conseguenze come la perdita dell’udito grave.

Ecco come togliere l’acqua dalle orecchie.

I metodi per togliere l’acqua dalle orecchie

Come togliere l’acqua dalle orecchie

  • Affidarsi alla gravità

Uno dei modi per togliere l’acqua dalle orecchie è piegare la testa in modo che l’orecchio sia parallelo al pavimento e fare pressione con la mano. Successivamente rilasciare per far uscire l’acqua.

Ci sono due modi per rimuovere l’acqua dalle orecchie, e un modo è quello di piegarsi in modo che l’orecchio punti verso il suolo. Puoi anche usare una mano o persino dei tovaglioli di carta, purché non siano troppo bagnati, perché è più facile se non li scuoti prima!

  • Sbadigliare e masticare

Anche sbadigliare e masticare può essere d’aiuto. I movimenti legati a queste azioni infatti agiscono sull’orecchio medio. Se occorre, provate a masticare qualcosa di croccante.

Per far uscire l’acqua dalle orecchie, si raccomanda di masticare qualcosa di croccante. Questo causerà la pressione dello stomaco e dell’intestino e di qualsiasi altro fluido intrappolato in quelle aree attraverso la peristalsi (un processo naturale).
Molto più liquido dovrebbe poi filtrare nella tua bocca per qualche minuto, quindi bevi!

  • Phon

Un’altro metodo consiste nell’usare il phon per contribuire all’evaporazione dell’acqua nell’orecchio. Scegliete l’opzione dell’aria tiepida e non avvicinate troppo il phon all’orecchio.

  • Distendersi su un fianco

Un altro metodo sfrutta ancora una volta la forza di gravità. Sdraiatevi su un fianco con l’orecchio problematico rivolto verso il cuscino.

Come togliere l’acqua dalle orecchie

Come togliere l’acqua dalle orecchie

  • Muovere la testa

Muovete molto piano la testa prima da un lato e poi dall’altro, fino a portare l’orecchio parallelo al pavimento.

  • Vapore

Inalare del vapore è un altro stratagemma utile. Il vapore infatti contribuirà ad aprire la tromba di Eustachio. Basta riempire una pentola con acqua bollente e respirare con un asciugamano sulla testa.

  • Impacco caldo

Immergete un piccolo panno in una ciotola di acqua calda e strizzatelo. Quindi ripiegatelo e appoggiatelo sull’orecchio per 30 secondi. Rimuovetelo, aspettate un minuto e ripetete. Piegate la testa da un lato per lasciar fuoriuscire l’acqua.

  • Acqua distillata

Se l’acqua dell’orecchio e il cerume hanno formato un tappo, riscaldate un po’ d’acqua distillata e con un contagocce versatene una piccola quantità nell’orecchio. E’ molto importante servirsi di un contagocce per misurare la giusta quantità di prodotto da utilizzare. E’ sconsigliabile usare troppo prodotto.

  • Olio d’oliva

Basta riscaldare una piccola quantità di olio d’oliva, che preleverete con un contagoccie. Ne dovrete versare due o tre gocce nell’orecchio e lasciare agire per dieci minuti. In questo modo si favorirà la fuoriuscita dell’acqua dalle orecchie. Stiamo parlando di un metodo che agirà in modo soddisfacente soprattutto nel caso in cui gli altri metodi abbia fallito.

Se i fastidi persistono e causano dolore, consultate subito il vostro medico. Per altri consigli su bellezza e benessere clicca qui.

Related Posts