Come togliere le macchie di vino: Alcuni consigli!

come togliere le macchie di vino

Avete versato accidentalmente un bicchiere di vino rosso su un abito o su un tappeto? Seguite questa guida e scoprirete come togliere le macchie di vino facilmente!

Le macchie di vino rosso

Come togliere le macchie di vino rosso

Macchie secche

Tipi diversi di tessuto

I rimedi della nonna

come togliere le macchie di vino
Macchia di vino

Le macchie di vino rosso

Le macchie di vino sono piuttosto frequenti. Basta una piccola distrazione ed ecco che la camicia immacolata può tingersi di fastidiose chiazze rosse.

Avete presente quelle fastidiose macchie di vino che proprio non vanno via?
Una macchia su una camicia bianca, su un jeans blu scuro… persino sul tuo pigiama rosa preferito può rendere davvero spiacevole il risveglio al mattino.

Ma non preoccupatevi! Ho trovato una soluzione facile a questo problema e ci vogliono solo due ingredienti: bicarbonato di sodio mescolato con sapone liquido (o detersivo per piatti). Mescolate insieme fino a ottenere ciò che assomiglia a una pastella per frittelle molto fluida e poi applicate sopra il punto come visto qui sotto l’acqua corrente calda da tutte le angolazioni facendo attenzione a non strofinare troppo perché se c’è qualche residuo lasciato dalle sostanze chimiche più pulite, ci vorrà un po’ di tempo prima che si consumino completamente.

Le macchie di vino rosso sono difficili da togliere. Questo, a causa dell’elevato tasso di tannini. Fra le proprietà di tali molecole, c’è appunto quella di fornire al vino il suo colore.

I tannini hanno il difetto di essere assorbiti dalla maggior parte dei materiali tessili.

Per rimuovere le macchie è quindi necessario indebolire o rompere il legame fra i tannini e il tessuto.

Come togliere le macchie di vino rosso

Colloca un asciugamano o un pezzo di carta sotto la macchia, per evitare che arrivi agli altri indumenti.
Tampona la macchia per assorbire il vino in eccesso.
Cospargi del sale da cucina sulla zona interessata.

I capi che presentano macchie di vino necessitano di un ammollo preventivo o sciacquati con acqua fredda.
I tempi di ammollo sono massimo di un’ora per i capi colorati, fino a 6 ore per quelli bianchi.
Trascorso il tempo di immersione, carica l’indumento in lavatrice e avvia un ciclo di lavaggio standard.

Macchie secche

Eliminare le macchie secche è un compito assai arduo. In questo caso, infatti, occorre passare a rimedi più aggressivi.

clicca per acquistare

Solitamente si consiglia una miscela di perossido di idrogeno e detersivo per piatti, da lasciare agire per 30 minuti

Un’altra soluzione è la candeggina.

clicca per acquistare

Tuttavia, queste soluzioni sono indicate solo con capi bianchi, perché, gli agenti contenuti in queste sostanza, possono danneggiare i colori.

Tipi diversi di tessuto

Quando ci si ritrova con cotone e tessuti sintetici, le macchie richiedono sempre un pretrattamento in ammollo, in una soluzione composta da acqua e da uno smacchiatore specifico.

Nel caso di macchie di vino rosso su un capo di lana, è sufficiente cospargere del sale sulla zona interessata, tamponarla con una soluzione di acqua ossigenata o da una parte di ammoniaca su sei parti d’acqua tiepida.

Il lino è un tessuto resistente che qualora dovesse macchiarsi di vino, può quindi essere sottoposto all’azione della candeggina. Tuttavia bisogna ricordare che questo sempre e solo se il capo è bianco.

Su materiali più delicati, come la seta e il velluto, potrebbero invece essere necessario un lavaggio professionale in tintoria.

I rimedi della nonna

Vediamo alcuni fra i più popolari rimedi della nonna per togliere le macchie di vino rosso:

  • Acqua e sapone: crea una miscela di acqua tiepida e qualche goccia di sapone. Versala sulla macchia e attendi qualche minuto, prima di lavare il capo.
  • Acqua frizzante: se versata immediatamente sulle macchie, può rallentare il processo di fissaggio nel tessuto.
  • Sapone di Marsiglia: Basta inumidire il panetto, strofinarlo sulla zona macchiata e, qualora si tratti di un capo bianco, lasciarlo asciugare al sole, quindi lavare in lavatrice.
  • Perborato di sodio: utilizzata come pre-ammollo, una miscela composta da 20 grammi di perborato di sodio per un litro d’acqua tiepida sembrerebbe efficace.
  • Succo di limone: funziona da pre-trattante
  • Sale: come già visto, il sale ha notevoli proprietà assorbenti.
  • Amido di mais e bicarbonato: l’azione sbiancante del bicarbonato, combinata all’amido di mais, può contribuire a smacchiare i tessuti.

Per altri consigli sulla cura della casa, clicca qui.