Come togliere le piastrelle dal muro

Come togliere le piastrelle dal muro. Vuoi cimentarti in un lavoro di muratura fai da te? Sei alle prese con la ristrutturazione di casa e vorresti risparmiare un po’ sulla manodopera svolgendo da te qualche lavoro? Bene, sei capitato nel posto giusto! Oggi capiremo come togliere le piastrelle dal muro. Nel caso in cui tu voglia darti da fare in una simile attività è bene ricordarti che si tratta di un’operazione abbastanza complessa e laboriosa che richiede tanto tempo e pazienza. Rimuovere le piastrelle dal muro necessita di parecchia attenzione poiché basta poco per danneggiare le piastrelle circostanti. Di seguito ti spiegheremo passo per passo cosa fare per cimentarti in questo lavoro.

Come togliere le piastrelle dal muro: la guida passo dopo passo

Prima di iniziare è necessario munirti di alcuni strumenti. Una cassetta degli attrezzi che comprenda spatola, martello, pinze cacciavite o simili sarà sufficiente:

clicca per l’acquisto

Si raccomanda inoltre di indossare un abbigliamento protettivo adatto: guanti, occhiali e vestiti da lavoro.

Ovviamente si consiglia di proteggere anche l’ambiente di lavoro posizionando un telo nei pressi delle piastrelle poiché, durante la fase di rimozione si potrebbe sporcare molto la superficie circostante.

Ora che hai tutto l’occorrente sei pronto per iniziare:

La prima cosa da fare è

Iniziando da quest’operazione avremo la possibilità di rendere sia il lavoro successivo più semplice, sia eviteremo di rompere le piastrelle durante la fase di rimozione. Per questo motivo, si consiglia di rimuovere lo stucco così da risparmiare tempo e fatica. A seconda del tipo di lavoro che vuoi compiere (vuoi eliminare singole piastrelle o ampie sezioni di piastrelle ?), è possibile agire in un modo piuttosto che in un altro.

In ogni caso per rimuovere lo stucco potrebbe essere di grande aiuto all’inizio usare una pistola termica o semplicemente un asciugacapelli. Il calore aiuterà a sciogliere e ammorbidire l’intonaco.

Usa ora un coltello multiuso per raschiare via l’intonaco. Questa fase è necessaria qualora non si vogliano rovinare le piastrelle successivamente. Nel caso in cui invece, non ci si crei il minimo problema riguardo la possibilità di rompere o danneggiare le piastrelle è possibile velocizzare quest’operazione usando una smerigliatrice a velocità minima.

Il lavoro di rimozione dello stucco sarà finito quando non vedrai più combaciare le varie piastrelle. A quel punto potrai passare alla fase successiva del lavoro.

  • togliere le piastrelle

Adesso che lo stucco è stato rimosso sei pronto per togliere le piastrelle.

Come togliere le piastrelle dal muro

  1. Cerca le piastrelle allentate e parti da quelle: dovrai individuare un punto da cui partire. Il consiglio è ovviamente quello di iniziare da una sezione ove le piastrelle siano più facili da rimuovere.
  2. Rimuovi le piastrelle: adesso sei nel vivo dell’operazione. In questo momento tutto ciò che devi fare è scegliere lo strumento più adatto alle tue esigenze e iniziare a togliere le varie piastrelle dal muro. Lo scalpello è lo strumento migliore qualora tu non voglia rompere le piastrelle. Utilizza un martello per aiutarti nell’operazione e prova a staccar via così le piastrelle. Se dovesse essere necessario rompi le piastrelle utilizzando martello e scalpello. Questa operazione potrebbe essere utile nel caso in cui le piastrelle non dovessero venir via facilmente.
  3. Ripulisci la parete: Ora che hai rimosso tutte le piastrelle non devi far altro che ripulire la parete da ogni residuo. Per quest’operazione potresti utilizzare una spatola per togliere tutto il materiale ancora fissato alla parete.
  4. Togli le alette distanziatrici: si tratta di oggetti metallici che devono essere rimossi nel momento in cui si vuole procedere con l’operazione di posizionamento delle nuove piastrelle. Puoi rimuovere queste alette utilizzando delle pinze.

Ti potrebbe interessare anche: Come togliere la carta da parati autonomamente