Vai al contenuto

Come togliere un tatuaggio

come togliere un tatuaggio

Come togliere un tatuaggio. Vi siete pentiti di una scelta fatta diverso tempo fa e volete porvi rimedio? Cambiare idea su un tatuaggio è una delle cose più comuni che possano accadere, ma come muoversi? Ecco le tecniche disponibili e più diffuse che vi permetteranno di togliere un tatuaggio indesiderato.

Come togliere un tatuaggio?

Come togliere un tatuaggio.

Quella di farsi un tatuaggio è una moda che si sta diffondendo sempre di più negli ultimi anni: da disegni che sembrano vere e proprie opere d’arte a piccoli simboli caratteristici, sono ormai in molti che scelgono di tatuarsi qualcosa sulla pelle, spesso carica di un significato particolare. Conseguentemente, però, aumenta anche il numero di persone che si sono pentiti della scelta e vogliono tornare sui propri passi.


Secondo gli ultimi dati, in Italia uno su tre ha preso la decisione di togliere un tatuaggio. I metodi disponibili al giorno d’oggi sono diversi, ma bisogna stare particolarmente attenti a come muoversi, perché si tratta di un passo importante che necessita il consulto di un esperto che saprà indirizzare a seconda delle proprie esigenze. In tal senso, se ti servono preventivi o stai cercando un medico per togliere un tatuaggio, lo puoi fare comodamente attraverso https://www.clinic365.it/.

Il laser

Come togliere un tatuaggio

Tra le varie tecniche disponibili per togliere un tatuaggio, quella più diffusa prevede senz’altro l’utilizzo del cosiddetto laser: si tratta nello specifico di radiazioni luminose a lunghezza d’onda variabile a seconda del colore da eliminare. Il nero, il blu e il marrone sono infatti i colori più facili da rimuovere, mentre le cose si complicano se il tatuaggio presenta delle tonalità rosse, verdi, gialle o bianche.

Esistono due differenti modalità di rimozione del tatuaggio tramite il laser. La prima è quella denominata “Q-Switched”, che agisce rimuovendo lentamente tatuaggi e piccole imperfezioni della pelle sfruttando dei fasci di luce che agiscono nel giro di qualche nanosecondo. L’altra modalità è quella del “Picolaser” che, al contrario, inietta una maggior quantità di energia al netto di tempi di esecuzione nettamente più brevi.

Come togliere un tatuaggio


Il numero di sedute necessario alla rimozione del tatuaggio è  variabile e dipende prima di tutto dalle caratteristiche del disegno e dalla tecnologia di laserterapia utilizzata. Poi subentrano altri fattori come l’età del tatuaggio, la qualità del lavoro svolto e ovviamente la posizione. Il tronco è la zona su cui è più facile lavorare, mentre eventuali tattoo posti sugli arti necessitano di maggior cura e attenzione, trattandosi di parti del corpo più soggette ad eventuali problemi circolatori. Indicativamente, ci vogliono dalle 3 alle 12 sedute, solitamente distanziate l’una dall’altra di circa qualche settimana o addirittura dei mesi.

Quanto fa male togliere un tatuaggio con il laser

Come togliere un tatuaggio

Coerentemente a quanto si sarebbe portati a pensare, togliere un tatuaggio con il laser è una terapia normalmente dolorosa. Tuttavia, per evitare che il dolore sia intollerabile, sulla zona interessata viene applicata una crema anestetica. Certo, va ricordato che la soglia del dolore è molto soggettiva e alcune persone potrebbero soffrire molto meno rispetto ad altre. In caso di soggetti particolarmente sensibili, si può ricorrere a un’anestesia locale.

Con l’ausilio del laser non dovrebbe generalmente esserci il rischio di cicatrici, ma trattandosi pur sempre di una procedura piuttosto invasiva non è da escludere il rischio di alcuni effetti collaterali. Non si ha infatti la certezza di avere una pelle totalmente pulita al termine dell’intervento, per questo è sempre consigliabile consultare un medico o un esperto prima di sottoporsi a qualsiasi tecnica di rimozione.

Non bisogna dimenticare inoltre che è sempre vietata l’esposizione al sole durante tutta la procedura di rimozione del tatuaggio ed è necessario applicare una crema ad alta protezione durante le prime uscite post-intervento.

Tecniche alternative

Come togliere un tatuaggio

L’utilizzo del laser è ormai la tecnica più utilizzata per togliere un tatuaggio: ad oggi è quella più efficace e sicura. Ma quali erano i procedimenti più diffusi prima dell’avvento deciso del laser e quali possono essere utilizzati ancora oggi?

Nel caso vogliate togliere un piccolo tatuaggio, ad esempio, potete rivolgervi a un tradizionale intervento chirurgico. In linea teorica è tutto abbastanza semplice: il frammento di pelle con l’inchiostro viene anestetizzato localmente e infine rimosso. Poi si procede alla ricucitura delle due parti rimaste orfane del lembo tatuato: ovviamente, una soluzione del genere lascia d’altro canto una bella cicatrice.

Per il resto, ci sono terapie ormai in disuso. La crioterapia, ad esempio, che prevede l’utilizzo dell’azoto liquido a 200 gradi sottozero. Per non parlare del peeling chimico, tramite il quale vengono applicate degli agenti chimici sul tatuaggio che letteralmente viene aggredito provocando il distacco della cute. Gli effetti collaterali abbastanza scontati sono gonfiore e arrossamento, causato dal processo infiammatorio che si innesca da possibili lesioni sulla pelle.

Tra le tecniche alternative c’è anche quella della luce pulsata, oggi più utilizzata per l’epilazione, e la dolorosa dermoabrasione. Come suggerisce il nome, questo metodo richiede di raschiare la pelle per grattare via il colore tramite una sorta di spazzola. Il problema principale di questa pratica è la gestione della ferita che viene inevitabilmente a crearsi. Inoltre, le possibilità che lasci una cicatrice sono particolarmente elevate.

Essere prudenti dopo aver deciso di togliere un tatuaggio

Al termine di questo lungo elenco di informazioni, è evidente che la tecnica della laserterapia sia quella più diffusa e consigliata nel caso si decida di rimuovere un tatuaggio. Tuttavia, come indicato in apertura, il consiglio principale è quello di rivolgersi soltanto a professionisti esperti del settore, che siano in grado di valutare al meglio le tecniche e gli strumenti adatti per il proprio caso per evitare complicazioni che possono essere anche gravi.

Meta description: Come togliere un tatuaggio: le tecniche più diffuse ad oggi e i consigli per rimuoverlo in totale sicurezza, valutando i costi e i vantaggi.

Ti potrebbe interessare anche: Come togliere le macchie di inchiostro

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.