Come togliere il malocchio: la iettatura

malocchio

Come togliere il malocchio?

Il malocchio è un simbolo di sfortuna in molte culture.

Il malocchio è un simbolo di sfortuna in molte culture. La sua origine può essere fatta risalire all’antico Egitto, dove rappresentava l’ira del dio Horus verso chiunque gli avesse fatto un torto o avesse incrociato il suo cammino senza essere abbastanza degno del sacrificio – il che ha senso perché se non sei sicuro della tua fortuna allora stai attento!
Il termine stesso “malocchio” deriva da parole italiane che si traducono letteralmente come “congetturare” La credenza è stata resa popolare dalla leggenda persiana sull’anello del re Salomone, dove ogni lettera ha il suo potere protettivo contro diversi tipi…

La leggenda dice che ogni lettera su questo anello aveva il suo potere protettivo contro diversi tipi di esseri, ma una spicca come particolarmente potente: la (o lambda).
Si crede che coloro che possiedono una mano “malvagia” fossero in grado di respingere qualsiasi maledizione semplicemente guardando direttamente negli occhi di un’altra persona, anche dopo la mezzanotte!

Se ne hai uno, come ci si libera?
Il primo passo per mettere le mani su un incantesimo che rimuova “l’occhio” dalla nostra vita sarebbe cercare praticanti spirituali locali o sciamani che possano aiutarci a rimuovere qualsiasi energia negativa associata a questo oggetto maledetto eseguendo rituali progettati specificamente per questi scopi – sia da soli a casa se lo si desidera O durante workshop di gruppo dove i partecipanti condividono le loro intuizioni mentre lavorano insieme verso il miglioramento attraverso offerte di pulizia e protezione come bruciare candele decorate secondo certe linee guida

Soprattutto durante il secolo scorso si credeva che se qualcuno stesse passando un periodo molto sfortunato era sotto malocchio. Letteralmente la parola vuol dire occhio che getta il male, una fattura fatta per far soffrire qualcuno augurandogli mala sorte. Ovviamente si tratta di una forma di superstizione.

Finché non si è superstiziosi e si conosce il vero significato di questo termine, cioè l’invidia, il modo in cui le persone guardano i loro beni può effettivamente portare loro fortuna.

I sintomi ricorrenti associati a questa sciagura sono: nausea, mal di testa, vomito, cattivo umore, depressione e il verificarsi di eventi negativi sia dal punto di vista affettivo che economico.

Come togliere il malocchio?

Per sconfiggere il malocchio:

  • si facevano scongiuri
  • venivano recitate preghiere
  • si prendevano amuleti
  • ci si sbarazzava di foto o regali fatti da persone con cui non si avevano più rapporti, possibili artefici del malocchio.

Poi si procedeva a lavare accuratamente la casa, la macchina e il luogo di lavoro. Il lavaggio doveva avvenire rigorosamente con acqua e sale spargendo nell’ambiente sacchetti contenenti sale grosso.

Togliere il malocchio rivolgendosi a un guaritore

Ci si rivolgeva a un guaritore per ricevere un aiuto più serio. Questi riempiva un piatto fondo con dell’acqua, faceva per tre volte il segno della croce e ripeteva a bassa voce delle frasi “magiche” che dovevano restare segrete. Dopo si spargeva del sale grosso sul piatto, lo si metteva sul capo dell’individuo potenzialmente colpito dalla iettatura e si facevano cadere delle gocce d’olio.

Se l’olio si allargava o scompariva, significava che vi era il malocchio. L’acqua si eliminava in un luogo poco frequentato, per evitare il contagio. La procedura si ripeteva per diversi giorni finché non si dissolveva la maledizione.

Spiegazione scientifica del comportamento dell’olio

Il diverso modo di espandersi dell’olio era dovuto alla pulizia del piatto:

  1. se la stoviglia era rimasta leggermente unta, le gocce rimanevano vicine
  2. se era perfettamente pulita, l’olio sembrava scomparire.

Ovviamente questo i nostri nonni non lo sapevano così si lasciavano incantare da questi fenomeni per loro spiegabili solo con la magia.

Ti potrebbe interessare Come togliere l’aria dalla pancia: Cause e rimedi