Come togliere l’impiallacciatura

Come togliere l’impiallacciatura. Vuoi capire come togliere l’impiallacciatura da un mobile in legno con dei lavoretti fai da te? Bene sei nel posto giusto! Nel caso in cui tu voglia rimuovere la rifinitura da un mobile in legno poiché vuoi sostituirla o perché semplicemente ritieni che sia rovinata, tutto ciò che dovrai fare è seguire alcuni consigli proposti di seguito. All’interno di questa guida impareremo come togliere l’impiallacciatura in modalità fai da te, senza dover ricorrere all’aiuto di un esperto. Ovviamente, nel caso in cui si decida di intraprendere una simile operazione è necessario impegnarsi affondo provando ad essere quanto più precisi sia possibile. Per ottenere dei buoni risultati è difatti molto importante rispettare ogni passaggio alla lettera e avere mano ferma.

Come togliere l’impiallacciatura: come fare?

Come togliere l’impiallacciatura

Ovviamente prima di procedere è necessario comprendere quale sia lo strato di rifinitura da dover rimuovere. Per questo motivo si dovrebbe essere abbastanza sicuri di non recar danno ad un mobile in legno, ma piuttosto riuscire a lavorarlo in modo da raggiungere il suo strato di legno naturale. Quindi, per essere più chiari potremmo dire che l’impiallacciatura non è altro che il rivestimento di un sottilissimo tranciato di legno chiamato piallaccio. Oggi capiremo come rimuovere il cosiddetto piallaccio.

  1. Prima di tutto bisogna valutare quanto lavoro ci sarà da compiere: si tratta di un’operazione preliminare che non può essere assolutamente trascurata. Provare a rimuovere un piccolo strato superficiale così da capire quanto spessa è l’impiallacciatura e quanto tempo e fatica si dovrà dedicare a quest’operazione.
  2. Posiziona il mobile in modo che lo strato da rimuovere sia rivolto verso l’alto: in questo modo sarà più semplice eseguire il lavoro
  3. Bagna un vecchio asciugamano e posizionalo in modo da ricoprire tutta la zona dove è presente l’impiallacciatura: durante questa fase è molto importante essere super minuziosi e attenti. E’ molto importante fare attenzione che l’asciugamano bagnato non tocchi in alcun modo zone che non siamo interessati a trattare.
  4. Lascia l’asciugamano pregno d’acqua sul mobile per circa un’ora: l’obiettivo in questo caso consiste nell’ammorbidire l’impiallacciatura facendo in modo che le operazioni seguenti siano più semplici da eseguire.
  5. Rimuovi il panno e controlla la situazione: Dopo 1/3 ore potrai rimuovere il panno bagnato e controllare se l’impiallacciatura abbia iniziato ad ammorbidirsi.

Proseguiamo…

Come togliere l’impiallacciatura

Queste fasi presentate poc’anzi sono solo operazioni preliminari molto utili per riuscire a lavorare in modo più facile sul piallaccio. Ora entriamo nel vivo della questione:

  • Munisciti di guanti protettivi, scalpello e occhiali: è molto importante prevenire eventuali danni o ferite indossando le giuste precauzioni. Poi scegli uno strumento adatto a questo tipo di lavoro; lo scalpello è l’ideale:
clicca per l’acquisto
  • Raschia l’impiallacciatura superficiale con lo scalpello: in questo modo porzioni di piallaccio dovrebbero iniziare a staccarsi automaticamente
  • A questo punto rimuovi con le mani i vari pezzi di piallaccio: nel momento in cui raggiungi qualche punto più difficile soffermati su di esso evitando però di imprimere troppa forza. Esegui piuttosto dei movimenti veloci e continui. Nel caso in cui tu proprio non riesca a rimuovere l’impiallacciatura servendoti solo dello scalpello potresti pensare di allentare ulteriormente la superficie servendoti nuovamente di un panno bagnato. In questo modo dovresti riuscire ad ammorbidire la zona interessata. Potresti anche provare ad appoggiare sul panno bagnato il ferro da stiro caldo, in modo che sia così prodotto del vapore in grado di allentare maggiormente la colla presente sotto il rivestimento.

A questo punto dovresti essere riuscito a rimuovere l’impiallacciatura dal tuo mobile. Non resta che decidere cosa farne. Vuoi proseguire tu i lavori di restaurazione smerigliando il mobile oppure vuoi affidarti ad un esperto? Nel caso in cui voglia cimentarti anche in un lavoro di smerigliatura dovrai acquistare uno strumento apposito, quale la smerigliatrice.

clicca per l’acquisto

A questo punto, qualora tu voglia cimentarti in questo lavoro non dovrai far altro che collegare alla presa di corrente questo strumento e con mano ferma iniziare a smerigliare l’intera superficie. Ripeti l’operazione fin quando non sarai soddisfatto.

Ti potrebbe interessare anche: Come togliere le piastrelle dal muro