Come togliere nastri adesivi senza lasciare tracce

come togliere i nastri adesivi

Come togliere nastri adesivi. Gli adesivi dopo che hanno svolto la loro funzione vanno rimossi, ma rischiano di lasciare tracce e segni antiestetici che risultano complicati da eliminare. Un problema del genere può capitare su qualsiasi superficie: dal vetro al legno fino alla plastica e alla ceramica. La colla può risultare davvero complicata da rimuovere e le sole unghie non sono sufficienti per togliere le tracce degli adesivi, anzi fanno solo peggio. L’adesivo rischia infatti di rompersi senza essere rimosso, ma ci sono delle soluzioni efficaci per risolvere questo tipo di problema.

Come togliere nastri adesivi

In questo articolo abbiamo raccolto una serie di soluzioni fai da te che consentono di rimuovere senza sforzo, e con un risultato ottimale, le tracce che gli adesivi rischiano di lasciare dopo essere stati rimossi. Inoltre vi spieghiamo come rimuovere le tracce già presenti dalle superfici e quali sono i nastri adesivi più indicati per non lasciare segni.

Soluzioni naturali per rimuovere le tracce dei nastri adesivi

Come togliere nastri adesivi

Esistono molte soluzioni per rimuovere le tracce dei nastri adesivi. In alcuni casi basta utilizzare prodotti comuni che si possono reperire senza problemi in casa.

Tra le soluzioni possibili c’è un panno che, una volta inumidito nell’acqua, va strofinato contro la superficie con una certa energia. In questo modo l’etichetta, o il nastro adesivo, può essere rimossa senza lasciare traccia.

Come togliere nastri adesivi

In alternativa basta immergere l’oggetto in acqua calda e sapone, chiaramente se non si rischia di rovinarlo, lasciandolo a mollo finché l’acqua non diventa fredda. La rimozione dell’adesivo e dei suoi residui risulta così estremamente semplice.

Un’altra soluzione molto efficace è il calore. Basta infatti scaldare l’adesivo con un phon mantenendo giusto qualche centimetro di distanza. Bisogna eseguire movimenti circolari per scaldare uniformemente l’oggetto. Il calore ammorbidisce la colla e tutti i suoi residui, che possono essere facilmente rimossi con una spatola.

Come togliere nastri adesivi

Per rimuovere adesivi dalle superfici di plastica è possibile ricorrere all’alcol denaturato. Il procedimento è molto semplice: basta versare qualche goccia di alcol denaturato su un panno, strofinare sulla zona interessata e aspettare un paio di minuti. A questo punto l’adesivo si dovrebbe sollevare con estrema facilità e senza il rischio di lasciare antiestetiche e fastidiose tracce o altri residui.

Come rimuovere tracce già presenti?

Come togliere nastri adesivi

I precedenti metodi sono efficienti anche per trattare e rimuovere tracce già presenti. Se però è passato molto tempo potrebbe essere necessario adottare metodi più aggressivi e “convincenti” per rimuovere i residui.

Sulle superfici metalliche, soprattutto se verniciate, potrebbe essere complicato rimuovere la colla di nastri biadesivi professionali o di altre sostanze collanti particolarmente forti. In questi casi è consigliabile usare uno spray lubrificante che va spruzzato direttamente sulla parte interessata. Dopo questa operazione basta attendere un po’, lasciando che lo spray agisca, per poi grattare il metallo con una spatola di plastica.

Come togliere nastri adesivi

Altre superfici piuttosto critiche, dove le tracce di colla risultano particolarmente ostinate, sono la ceramica o la plastica. Per rimuovere la colla è possibile ricorrere a dei solventi, oppure all’acetone usato per le unghie. In ogni caso è preferibile testare il solvente su una parte piccola e poco visibile dell’oggetto, assicurandosi che non arrechi danni significativi.

Esistono poi altri rimedi casalinghi come l’olio vegetale, il limone o l’aceto. Basta versare qualche goccia del prodotto selezionato sulla zona interessata e aspettare qualche minuto che faccia effetto. Le tracce e i residui della colla dovrebbero staccarsi senza alcun problema.

I migliori nastri adesivi che non lasciano segni e offrono eccellenti prestazioni

Come togliere nastri adesivi

Ci sono sul mercato dei nastri adesivi che non lasciano segni, sono facili da rimuovere e allo stesso tempo garantiscono un’ottima aderenza e alte prestazioni. Stiamo parlando dei nastri adesivi 3m che, grazie alle loro peculiari caratteristiche, sono tra i più apprezzati in commercio.

Il nastro adesivo 3m assicura fissaggi ad alta resistenza e lunga durata. Al suo interno è composto da una particolare schiuma acrilica che conferisce una maggiore resistenza e specifiche proprietà viscoelastiche molto efficienti in applicazioni piuttosto complesse.

Tra questi modelli rientra anche il nastro biadesivo, sensibile alla pressione su entrambi i lati. Grazie a questa caratteristica garantisce un’adesione perfetta per fissare insieme due o più parti.

Come togliere nastri adesivi

Queste prestazioni eccellenti sono date dallo spessore, in quanto i nastri sono formati da film sottili una frazione di millimetro con schiume spesse che riducono le vibrazioni. L’adesione è garantita da una bassa tenuta che favorisce il riposizionamento e un incollaggio permanente ma facile da rimuovere se necessario. E ancora i nastri biadesivi con supporto hanno generalmente lo stesso adesivo da entrambi i lati, oppure adesivi diversi, per riuscire ad incollare diversi substrati.

In virtù di queste peculiari caratteristiche i nastri adesivi, soprattutto quelli industriali, possono essere applicati nei più svariati settori. Sono molto resistenti alla corrosione degli agenti atmosferici, tagliano i tempi di assemblaggio poiché non richiedono macchinari specifici e riducono i tempi di produzione a tutto beneficio della produttività aziendale.

Questi particolari adesivi hanno trovato una vasta applicazione in settori come l’abbigliamento, l’edilizia, l’automotive, l’idraulico e tanti altri ancora.

Ti potrebbe interessare anche: Come togliere il nastro adesivo dal vetro